Ischia

 
IschiaNelWeb.Net Cerca nel sito
Home | Eventi | meteo | Foto gallery | Live WebCam Contatti
   
|
 
 
 
Menù
 
Garage Coriolano
Ristorante La Capanna
Bijoux Style
Nokia Service Ischia
Oro d'Ischia
 
Ischia

Sono i due centri che formarono il comune di Ischia.

Ponte, poco lontano dai grandi alberghi, ha conservato l'aspetto e le consuetudini del tipico borgo di pescatori, con negozietti che commerciano in tutto, al mattino il mercatino ittico, panni stesi al sole.
Sull'arenile barche di pescatori, sul molo gli stessi, abbronzati dal sole e dalla salsedine, riparano le loro reti da pesca e intrecciano le "nasse", tipiche ceste per la pesca delle aragoste.
E' meraviglioso che Ponte abbia mantenut lo stesso aspetto di quando sorse nel XVII e XVIII secolo, allorchè gli abitanti decisero di abbandonare il Castello e di stabilirvi. Questo borgo praticamente dipendeva dal castello e come lo stesso ha origini antichissime. Ne sono testimonianza le sue chiese che sono molto più antiche della chiesa vescovile di Santa MAria della Scala, le cui origini vanno al 1309, anche se poi la sua costruzione richiese circa trecento anni. Essa conserva alcuni capolavori d'arte, provenienti dal Castello (Tra cui un fonte battesimaledel XII secolo).
Di fronte ad esse si erge la chiesa di Santo Spirito costruita nel 1557. Ma ciò che colpisce forse maggiormente è la costruzione con la torre dell'orologio le cui tavole commemorative ricordano la morte di re Vittorio Emanuele II e la costruzione dell'acquedotto della sorgente Buceto alla città, concluso nel 1758. La costrzione più importante di Ponte è senza dubbio la sede vescovile eretta nel 1737.
Qui un tempo sorgeva la cittadina di Geronda che fu distrutta dalla colata lavica dell'ultima eruzione; i suoi abitanti riuscirono a salvarsi fuggendo sul castello. Più tardi nel XIX secolo i Borboni vi impiantarono una fittissima vegetazione di pini che dà ombra e freschezza a tutta la zona ed in cui trovarono ideale sistemazione glia alberghi e le ville private.

Ischia Porto è il cuore dell'isola: qui nel suo porto veramente caratteristico, e forse unico al mondo, approdano i battelli e gli aliscafi provenienti da NApoli e Pozzuoli, ormeggiano i veloci motoscafi e le imbarcazioni da diporto. A Ischia Porto vi sono le strade più ampie e lunghe, gli alberghi più grandi, il Lido: praticamente si vive una vita cittadina.
originalmente il porto era un lago vulcanico, nel quale si poteva anche pescare. Soltanto 150anni fa circa si penso di effettuare un apertura verso il mare e di trasformare il lago in un porto marittimo. Cosa che fece crescere di importanza il re napoletano Ferdinando II, il quale non solo diede ad Ischia un porto eccezionale, ma le fornì anche una vera e propia attrazione.
NElla vicinanza del porto si scorge un platano che cresce praticamentein mezzo alla strada per Casamicciola. Esso fu piantato nel XIX secolo per commemorare l'autore Alfonse dela Martine, il quale nel suo romanzo "Graziella", Narra la storia d'amore di due giovani di Procida ed Ischia.
pittoresco e caratteristico, specialmente di notte, il susseguirsi dei numerosi tipici ristoranti allineati sulla "rive droite" del porto, dove è possibile gustare le prelibate delicatezze marinare.
Comunque la vita commerciale e mondana si svolge praticamente nella Via Roma, che poi divenuta Via Vittoria Colonna, luogo la quale sono ubicati le "bottiques" e i caffè alla moda.
Hotel Bellavista Ischia
 
Hotel 4 Stelle
 
Hotel Eden Park Forio
 
Case Vacanze Ischia
 
Hotel Villa Teresa
 
Hotel 1 Stella Pensione B&B
 

 
Nolegio Auto & Moto
 

 
Nolegio Barche & Gommoni
 
 
marina di lacco ameno
 
Hotel 3 Stelle
 
Ischia Salus Club
 
Hotel 2 Stelle
 

  Casamicciola Terme
• Hotel Grilli

  Forio
• Hotel Bellavista

Ristorante Montecorvo
 
Le spiaggie
 

 
Shopping
 

 
Salute e Bellezza
 

  Forio
• Palestra Carpe Diem

  Lacco Ameno
• Club Oxygen

 
residence arco doro
 
Hotel 5 Stelle
 
Cuoco a domicilio Ischia
 
Residence
 
Residence Villa Patrizia
 
Parchi Termali
 

 
Ristoranti
 


 
 
Copyright © 2010 IschiaNelWeb.Net
Tutti i diritti sono riservati a Savio R. P.IVA 06113401217.