Le Terme Ischia Thermalia Acque Parchi Poseidon Aphoridite Castiglione Tropical Negombo

 
IschiaNelWeb.Net Cerca nel sito
Home | Eventi | meteo | Foto gallery | Live WebCam Contatti
   
|
 
 
 
Menù
 
Nokia Service Ischia
Bijoux Style
Oro d'Ischia
Ristorante La Capanna
 
Le Terme

L'Isola d'Ischia non è solo centro di turismo internazionale, ma anche amena stazione di cure termali, fra le più importanti d'Italia il turista puo' unire ad un periodo di riposo anche l'opportunità di effettuare cure benefiche.

Le cure termali sono di origine antichissima ed alcuni modi di applicazione, anche se perfezionati, sono rimasti inalterati per millenni.
Le cure termali, comunque, sono vere e proprie terapie mediche, che, praticate con professionalità e competenza nei tanti stabilimenti termali dell'isola, vengono effettuate dietro scrupoloso e preventivo controllo medico.

Le acque termo-minerali fuoriescono da serbatoi sotterranei alimentati dalle precipitazioni metereologiche: l'acqua delle precipitazioni scorre nel sottosuolo nei terreni porosi e raggiunge i serbatoi acquiferi che vengono riscaldati da sorgenti di calore situate in profondità nel suolo; le acque si trasformano in vapori e risalgono alla superficie. I vapori riscaldano serbatoi superficiali che generano le sorgenti di acque termo-minerali. Vengono così chiamate in quanto si arricchiscono dei minerali contenuti nei terreni prima di emergere in superficie. E' per questo motivo che c'è diversità nella composizione chimica delle acque termali, in quanto varia la natura dei terreni.

Di seguito riportiamo una tabella di classificazione delle acque presenti sull'isola:

Acque cloruro-sodiche

acque salso-fosfato-alcaline
acque salso-fosfato -alcaline-ferrose
acque salso-jodiche circa 75 emergenze (Ischia porto, Lacco Ameno, Casamicciola)

Acque bicarbonato-alcaline

acque bicarbonato-fosfato
acque bicarbonato-fosfato -alcaline
acque bicarbonato-fosfato -alcalino-ferrose circa 20 emergenze (Casamicciola)

Le sorgenti dell'isola registrano la concentrazione di piccole quantità di un gas nobile: il Radon la cui presenza non è nociva in quanto questo gas ha un potere di penetrazione molto labile (basta un foglio di carta per arrestarlo), ed è dotato di una "durata di vita" quanto mai effimera, che non consente periodi di accumulo. E stato dimostrato che può avere un effetto positivo sul nostro organismo esaltando le funzioni fisiologiche, tanto da essere sfruttato in varie condizioni cliniche.
 

Le cure termali che possono essere praticate nell'Isola d'Ischia sono: la fangoterapia, la balneoterapia (in vasche individuali o in piscine collettive), l'antroterapia e la terapia inalatoria. Durante le cure termali è possibile aggiungere trattamenti specifici, come massaggi e ginnastica medica, che rendono più efficaci e duraturi gli effetti salutari.

FANGHI

Il fango curativo è costituito da una componente solida frammista ad acqua minerale; viene usato in medicina sotto forma di impacco su tutto il corpo e sulle parti specifiche da curare. La sostanza solida usata ad Ischia è prevalentemente un fango vulcanico, materiale argilloso creatosi a seguito di manifestazioni di vulcanismo con aggiunta di microrganismi vegetali e animali, alghe, humus, aggregati humo-minerali. I fanghi vulcanici possiedono sostanze organiche in quantità superiore a quella riscontrabile nei fanghi di natura diversa.

Vi sono diversi tipi dì fango: il fango naturale è quello dove la commistione tra argilla e acqua avviene in modo naturale; il fango preparato, invece, è quello dove l'argilla viene messa a maturare nell'acqua minerale.
Il fango viene spalmato sulla parte prescritta fino a raggiungere uno spessore di 10-12 cm. La durata media della singola applicazione è di 20-30 minuti a seconda della prescrizione medica e delle condizioni generali del soggetto. Al termine, il fango viene asportato e il paziente viene sottoposto a bagno che può essere effettuato anche con acqua minerale; dopodiché è necessario un periodo di riposo di 30-60 minuti, durante il quale il paziente continua a sudare fino a quando non si esaurisce la fase della "reazione".

BAGNI

Il bagno termale è coadiuvante della fangatura e consiste nella immersione totale o parziale del corpo nell'acqua minerale in vasca individuale o in piscina. La temperatura dell'acqua è variabile, a seconda della sorgente e della terapia, comunque intorno ai 37-38° C.; la durata del bagno è di 15-20 minuti circa.
Il bagno termale deve essere praticato a digiuno e un ciclo varia da 12 a 21 bagni, secondo prescrizione medica. E' bene praticare 4-5 bagni e poi osservare un giorno di riposo. Se compaiono sintomi di stanchezza, occorre sospendere i bagni e riprenderli dopo qualche giorno.

DOCCE

La doccia termale è formata dal getto a caduta di acqua termale sulla pelle a temperatura e pressione regolabili. Va praticata da sola o unita agli altri tipi di cure termali. La doccia a caduta esercita un lieve massaggio sulla pelle; mentre quelle a getto sono dette anche docce subacquee, poiché il getto d'acqua a pressione regolabile sul corpo avviene quando il paziente è già immerso completamente nella vasca o piscina di acqua minerale.

ANTROTERAPIA

Al di là del nome che può destare qualche sospetto, non si tratta di altro che di una permanenza breve (dai 10 ai 60 minuti) in anfratti naturali (grotte) il cui ambiente è a temperatura elevata per la presenza sul posto o nelle vicinanze di sorgenti minerali di acqua calda. Le grotte si suddividono in grotte secche con temperatura elevata sino a 70° C. e in grotte umide, per la presenza di vapori scaturenti dalle sorgenti minerali e con temperatura oscillante tra i 30° e i 40° C.

In pratica si tratta di saune o "bagni turchi" creati direttamente dalla natura. Il tempo di reazione alla cura è differente a seconda della natura e delle peculiarità della grotta. L'impìego dell'antroterapia può suffragare la cura dei fanghi e dei bagni. Gli effetti biologici sono una intensa sudorazione (che aiuta il sistema del ricambio) e un aumento della temperatura corporea che favorisce l'apparato cardiocircolatorio e respiratorio.

TERAPIA INALATORIA

Si avvale delle seguenti tecniche: inalazione, aerosol, humages e nebulizzazioni in ambiente; tecniche che agiscono direttamente sull'apparato respiratorio. Le acque minerali pervengono a contatto con le vie respiratorie in concentrazioni tali da consentire la terapia adeguata.
L'inalazione consiste nella suddivisione delle particelle delle acque minerali che vengono gettate (anche con farmaci sciolti nel vapore) nelle vie respiratorie.
La pratica degli aerosol è relativamente recente e consiste in frammentazione infinitesimale delle particelle acquose e del materiale medicamentoso da inalare. Negli humages o emanazioni si utilizzano i gas che si liberano dalle acque minerali spontaneamente.

LA FISIOTERAPIA

Il legame tra fisioterapia e termalismo è sempre stato stretto fin dall'antichità. I romani associavano il termalismo a varie pratiche di ginnastica leggera. Negli stabilimenti termali di Ischia centri di fisioterapia sono associati alle terme formando una unità completa per la terapia del paziente.
La massoterapia consiste nell'azione meccanica delle mani del massaggiatore o di apposite apparecchiature che provano effetti biologici direttamente nel punto in cui è esercitata l'azione meccanica o nell'intero organismo.
La frizione è una attività più energica del massaggiatore, il quale con le mani attua una "spremitura" dei tessuti con conseguente eliminazione delle scorie metaboliche e ossigenazione dei tessuti. Anche i semplici bagni consentono di eseguire appositi esercizi in vasche, poiché il corpo umano immerso nell'acqua diventa più leggero e può eseguire esercizi che altrimenti sarebbero impossibili.
Noti sono anche gli effetti dei bagni alternati in acqua calda e in acqua fredda. Se si sommano gli effetti fisici della fisioterapia a quelli specifici delle cure termali, si intuisce facilmente quali vantaggi ne ricava la salute. Un ciclo completo di cure, sempre dietro consiglio medico, della durata di 2-3 settimane ritempra il fisico e lo rende agile e sano.

Vi invitiamo a verificare, insieme al vostro medico, la correttezza formale delle ricette necessarie ad usufruire, presso le strutture abilitate, dei trattamenti termali in regime di convenzione: in assenza anche di uno solo dei requisiti necessari le strutture non vedrebbero riconosciuto dalla ASL locale il diritto al rimborso previsto, e potreste essere costretti a pagare le cure ricevute.
Hotel Bellavista Ischia
 
Hotel 4 Stelle
 
Hotel Eden Park Forio
 
Case Vacanze Ischia
 
Hotel Villa Teresa
 
Hotel 1 Stella Pensione B&B
 

 
Nolegio Auto & Moto
 

 
Nolegio Barche & Gommoni
 
 
Villa Pitti Ischia
 
Hotel 3 Stelle
 
Ischia Salus Club
 
Hotel 2 Stelle
 

  Casamicciola Terme
• Hotel Grilli

  Forio
• Hotel Bellavista

Profumeria Essence
 
Le spiaggie
 

 
Shopping
 

 
Salute e Bellezza
 

  Forio
• Palestra Carpe Diem

  Lacco Ameno
• Club Oxygen

 
residence arco doro
 
Hotel 5 Stelle
 
Cuoco a domicilio Ischia
 
Residence
 
Residence Villa Patrizia
 
Parchi Termali
 

 
Ristoranti
 


 
 
Copyright © 2010 IschiaNelWeb.Net
Tutti i diritti sono riservati a Savio R. P.IVA 06113401217.